Chi siamo

La società  Sakura Judo nasce nell’ottobre 1982 da una intuizione di Roberto Sabatini (attuale maestro 6° DAN Csen) che trasferisce a Ponte San Giovanni la sua esperienza maturata nel Cus Perugia Judo. I primi due anni, grazie alla collaborazione con US Acli la società  trova ospitalità nei locali sottostanti la chiesa, spazi offerti dall’allora parroco don Annibale Valigi.
Il successo è  immediato e sono subito decine gli iscritti ai corsi di judo. Arrivano anche i primi successi con vari titoli ottenuti dai giovani judoka ponteggiani ai Giochi della Gioventù regionali e ai campionati nazionali US Acli. La società è subito al centro delle attenzioni del mondo judoistico umbro e la Federazione, alla quale il Sakura affilia i suoi atleti sotto i colori del Cus Perugia, incarica il club di organizzare i campionati regionali dell allora Filpj, nel 1987. È  subito un grande successo e la società Sakura si rivela tra le protagoniste regionali. Da lì  inizia il lungo cammino che vede i judoka ponteggiani crescere sempre di più e prima trasferire la propria sede presso la palestra Bottaccioli e poi trovare la definitiva sistemazione presso l’impianto Molinaccio in via Benucci dove tuttora si svolge l’intera attività.  La società Sakura si distingue negli anni, oltre che per i numerosi titoli agonistici, soprattutto per l impegno sociale nel territorio  che porta i judoka a partecipare attivamente alla vita della frazione, sia , soprattutto, per il respiro internazionale della propria attività.
Dal 1990, infatti, la  societa si gemella in modo strutturale con importanti club scolastici del Giappone con cui intrattiene scambi culturali e sportivi che vanno avanti tutt oggi e che vedono continui viaggi dei perugini in Giappone e dei ragazzi asiatici in Umbria. Oltre questo, decollano anche gli scambi internazionali con le città gemelle di Perugia e, all’insegna del judo insieme, il Sakura ospita e frequenta atleti e maestri delle città  di Aix en Provence, Bratislava e Tubingen.
Dal punto di vista agonistico la società Sakura decide di affiliarsi all’ente CSEN nel 1991e partecipa a tutti i campionati nazionali del primo ente di promozione italiano, vincendo i titoli italiani come club nel 2013, 2015, 2016, 2017 e 2018. Vede anche i suoi atleti convocati nella selezione nazionale, vincere medaglie prestigiose all’estero con Michele Baldassarri e Federico Sabatini.
Ottiene anche risultati eccellenti in discipline affini come il grappling e il brasilian ju jitsu conquistando titoli italiani con Gaspare Mazzeo ed Ettore Luchini e convocazioni nella nazionale FIGMMA e il titolo mondiale femminile con Laura Boco nel 2013.
Nel JuJitsu specialità ne waza organizzato dalla Fijlkam  nel 2018 ottiene medaglie ed il titolo italiano con Federico Sabatini. L’attività della società  spazia dai bambini,  agli adulti ai master con prestigiose presenze fino ai campionati mondiali con Daniele Calzoni. Inoltre promuove dal 2014, con il patrocinio nazionale dello Csen, il progetto Judo Donna, con il coinvolgimento di decine di partecipanti che danno vita ad un percorso innovativo e coinvolgente. A livello promozionale, la societa Sakura propone anche il Judogym, una attività  coreografica presentata insieme alle ragazze della ginnastica artistica Ponte San Giovanni, con cui sono state vinte numerose gare a livello nazionale ed internazionale. Insomma un modo di vivere il judo a tutto tondo, unendo educazione, spirito e sport.
Per finire un doveroso omaggio ai presidenti che non ci sono più, persone che hanno dato  insieme a tutti i dirigenti, il loro impegno per la crescita di questa meravigliosa avventura. Ricordiamo Pietro Bietta e Agostino Mastriforti, che hanno lasciato un ricordo indelebile. Oltre a tutti gli attuali dirigenti che si impegnano quotidianamente per fare grande il Sakura.